santasangre (ITA)

Spettacolo sintetico per la stabilità sociale

SCIENCE FICTION THEATRE
Durata: 50’
Anteprima regionale
Segnalato al Premio Tuttoteatro.com “Dante Cappelletti” 2006

Siamo nell’anno di stabilità 632 d.F. (dopo Ford), l’inizio di una nuova era in cui viene istituito un nuovo modo di vivere e di pensare la società. Si tratta di un mondo perfetto, senza pieghe e sanza piaghe, non esistono ferite attraverso cui entrare o uscire, non c’è spazio per il dolore, non esistono momenti di sofferenza, di ribellione, non una guerra, non una sciagura, non una morte accompagnata dal pianto.
La popolazione, educata ad una felicità sintetica (la quotidiana razione di Soma è una garanzia contro ogni disagio), smette di sentire la propria natura; l’appiattimento della vita individuale gonfia la vita di una collettività forzata. Questo Mondo Nuovo liberato dalle bruttezze e dalle passioni vive come in un’assenza, in un profondo vuoto.

Spettacolo sintetico per la stabilità sociale è parte del progetto “Studi per un teatro apocalittico” iniziato nel 2005, un teatro che rivela, anzi prevede, ciò che accadrà nel futuro. Dopo il George Orwell del progetto precedente 84.06, “Il Mondo Nuovo” di Aldous Huxley è il punto di partenza di Spettacolo sintetico per la stabilità sociale, seconda tappa del loro viaggio nella rappresentazione della distopia. Uno spettacolo fatto di illusioni, effetti speciali e contenuto, capace di unire allo stupore estetico una profonda riflessione.

Share This

ABOUT

Omissis 8 è il primo Festival del Nord Italia a selezionare il gruppo romano Santasangre come esponente di una espressività nazionale sconosciuta e aperta alle nuove tendenze comunicative contemporanee, perché oltrepassa i vecchi stilemi della forma teatrale e plasma uno stile davvero originale e autentico.

www.santasangre.net