SUKA OFF (PL)

Red Dragon

BODY ART PERFORMANCE
Durata: 40’
Prima nazionale

Il ciclo ”DRAGON” inscena una forma sintetica di finzione che non ha eguali in natura, ma è una parte della mitologia e della poetica artistica di SUKA OFF.
Il processo di squamazione è analogo a quello che ha luogo in natura, ma in questo caso è la pelle che muta la costituzione fisica della carne. La squamazione – il distacco dalla matrice – non è uno stato intermedio. Conduce a una più rapida distruzione del corpo/matrice. Il processo di creazione è invertito: l’inizio della performance mostra un oggetto/scultura/immagine finito: un uomo coperto di una membrana sintetica. L’immagine si trasforma e deforma nel ”DRAGON”, una forma artificiale creata sulla base di forme umane.

Share This

ABOUT

SUKA OFF lavora sulla carnalità dell’uomo in tutti i suoi aspetti biologici e fisiologici, tenta di definire “il terzo genere”, confondendo gli attributi individuali e i codici sessuali imposti dalla cultura, rielabora i meccanismi della natura umana e i virus della paura e della violenza rappresentati con liquidi sintetici (lattice liquido, pittura ad acrilico), ricerca forme di comunicazione radicali e alternative basate sulla connessione del corpo umano vivente e le funzioni di apparecchi elettronici, rielabora un’estetica postindustriale, lo “scontro” tra il corpo umano e la sostanza di materiali come l’acciaio, l’alluminio, il cemento e il silicone.

 

www.sukaoff.com