(TRA) (IT)

PIED À TERRE

THEATRE PERFORMANCE
Durata: 45’

Pied-à-terre inscena l’iter drammaturgico della ricerca e dello sviluppo di un desiderio personale, ispirandosi all’impresa del funambolo Philippe Petit che negli anni ‘70 attraversò le Torri Gemelle.

Trentotto bauli di diverse dimensioni sono la surreale città nella quale si muovono i personaggi. Bauli che sostengono e contengono le proiezioni fantasiose di una protagonista che si sforza di raggiungere l’obbiettivo per il quale sente di essere nata. Con lei sulla scena prendono corpo gli istinti basici e talvolta contradditori che ci permettono di compiere grandi e imprevedibili azioni. In bilico tra rigore e disciplina da un lato, imprudenza e impulsività dall’altro, cerca la forza per non cadere. Sarà un ricordo alleato, il pensiero a quel funambolo fermo e avventato, sospeso a 800 metri da terra, a permetterle di trovare l’equilibrio. Un equilibrio precario, un costante assestamento di peso, un continuo ascolto di forze contrastanti che ci portano in direzioni opposte. Liberamente ispirato al Trattato di funambolismo di Philippe Petit e al documentario

 

 

Share This

ABOUT

TRAPARENTESI è un gruppo di ricerca e sperimentazione performativa composto da Giulia Marcelli, Erica Mattioni e Francesca Zolli. Nato nel 2011 il gruppo ibrida il linguaggio teatrale sviluppando la propria ricerca in due direzioni: da un lato approfondisce il linguaggio del corpo e tutte le sue implicazioni come elemento scenico, dall’altro collabora con altre forme artistiche di rappresentazione come la fotografia, il video e la danza per ricercare un nuovo uso dello spazio e del tempo. Per contaminare il pensiero con molteplici influenze e approdare a innovative sintesi estetiche, il gruppo è aperto a nuove collaborazioni. Tra i vari collaboratori: Alex Nazzi scenografo e light designer, Elvis Graffi musicista, Riccardo Fiore performer, Luca Ruaro musicista e sound designer.

https://spazioteatraletraparentesi.wordpress.com/