MATEJA BUČAR (SLO)

Green Lights

DANCE PERFORMANCE
Prima nazionale

I nostri movimenti quotidiani sono pieni di interruzioni, fermate, rotture, ritardi e ripartenze. Il momento della fermata può causare sconforto, perchè si è arrestato il flusso del nostro movimento. Può anche causare tensione, dal momento che il tempo si è fermato e bisogna incominciare tutto di nuovo. Ma una rottura può anche essere il modo per manifestare qualcosa di nuovo. Può essere un momento giusto per riflettere. L’interruzione, o il momento in cui dobbiamo fermare il nostro movimento apre spazi vuoti tra ciò che è stato e ciò che accadrà e offre quindi il tempo per una riflessione, che ci serve per capire dove eravamo e dove stiamo andando. Lascia anche aperta la possibilità di una sorpresa.
Ma cosa succede se la sorpresa non viene lasciata al caso, bensì pianificata? Cosa succede se un’artista decide di creare un’opera d’arte proprio all’interno di quello
spazio vuoto creato dall’interruzione? La performance fa esattamente questo. La luce verde viene presa come un pretesto per creare, per provocare una sorpresa, per dare impulso ad una libera interpretazione di questo limitato periodo di tempo concesso proprio dalla luce verde del semaforo.

Share This

ABOUT

Mateja Bučar si è Diplomata in danza classica e moderna presso la Scuola di Ballo di Ljubljana e successivamente presso il Centro Internazionale di danza Rosella Hightower di Cannes, in Francia. Nel 1984 è stata scelta dal Balletto Nazionale Sloveno e poi, fino dal 1989 dal Teatro Danza di Ljubljana. Dal 1992 lavora come coreografa indipendente.

 

www.dum-club.si